Piano Nazionale Scuola Digitale

Il Piano Nazionale Scuola Digitale http://www.istruzione.it/scuola_digitale/ presentato con DM 851 del 31/10/2015 prevede le seguenti azioni prioritarie

 

  • miglioramento dotazioni hardware della Scuola
  • attività didattiche
  • formazione insegnanti

 

L'Istituto ha intrapreso le seguenti azioni in coerenza con il PNSD

 

  • individuazione e nomina dell’animatore digitale nella figura della docente Lucia Lavuri, già responsabile del sito web di Istituto e referente della comunicazione ed informazione
  • scelte per la formazione degli insegnanti

 

      Formazione  sull’uso di programmi di elaborazione immagini e video al fine di migliorare e attualizzare le modalità documentative delle attività didattiche oltre che fornire ulteriori strumenti agli stessi studenti per l’uso delle tecnologie informatiche disponibili:;

 

      Formazione sull’uso e le potenzialità dela creazione e gestine di pagine web nella didattica: blog, website, pagine wiki, ecc.

 

      Formazione sull’uso di strumenti disponibili in rete per attualizzare gli strumenti disponibili ai docenti per rendere più efficaci le lezioni e le verifiche: uso di PREZI, Moduli Google, ecc.

 

 

 

Azioni promosse o che si conta di promuovere per migliorare le dotazioni hardware della scuola

 

      Realizzazione di una rete LAN cablata in modo da permettere connettività in ogni aula e ambiente didattico  della scuola secondaria di I grado “Sestini” per consentire la condivisione di documenti multimediali tra ambienti e risorse presenti all'interno dell'Istituto nonché la fruizione di contenuti digitali e multimediali presenti sulla rete Internet.  Si prevede di rendere fruibileagli utenti interni il registro elettronico e la pubblicazione/consultazione dei contenuti multimediali on line

 

      Dotazione di un  multi touch  screen  55' per ciascun plesso di scuola primaria Don Milani e Rodari  che consenta di unire la tecnologia digitale offerta da una LIM ai contenuti digitali di un grande schermo televisivo mobile. Lo strumento consente l’interazione con ogni tipo di oggetto digitale (testi, immagini, suoni, filmati), può essere spostato in aule e laboratori diversi, poiché posto su un carrello motorizzato, e può essere utilizzato in posizione verticale, orizzontale o inclinata, per facilitare l’approccio da parte dei bambini. L’utilizzo di questo strumento nella didattica può essere modulato sulla classe o sul gruppo più o meno numeroso impegnato in attività di tipo laboratoriale, dove diventa indispensabile l’acquisizione di competenze pratiche (il saper fare oltre al sapere). Le potenzialità del multi touchscreen ai fini di una didattica inclusiva permettono di valorizzare le differenze negli stili di apprendimento, anche se legate a disturbi di apprendimento (DSA), diversabilità o Bisogni Educativi Speciali (BES).

 

      Dotazione di 9 lavagne Interattive Multimediali da sistemare in 9 aule nella sede centrale dell’Istituto. Le aule così "aumentate"saranno rese disponibili alle classi e/o a gruppi di alunni di classi e sezioni di ogni plesso ed ordine di scuola dell’Istituto, dalla scuola dell'infanzia alla primaria, alla scuola secondaria di I grado, tenuto anche conto della facilità di raggiungere tale sede a piedi o con i mezzi messi a disposizione dell'Ente Locale.

 

      Dotazione di 9 tablet  da rendere disponibili per docenti e o gruppi di alunni quale supporto sia all'interno di aule “aumentate” dalla tecnologia, ma anche come supporto mobile in attività intra ed extra scuola per i diversi plessi dell'Istituto.

 

      Dotazione di 5 PC Lap top per consentire un utilizzo della tecnologia digitale flessibile e mobile all’interno dell’istituto laddove ne venga rilevata la richiesta da parte dei docenti/classi.

 

Il progetto mira a sviluppare e potenziare l’innovazione didattica attraverso l’uso delle tecnologie digitali in ogni ambiente della scuola, dalle aule ai laboratori, tramite un approccio flessibile che consenta agli studenti di utilizzare le nuove tecnologie della comunicazione e di applicare le metodologie innovative basate sul dialogo e sulla collaborazione tra insegnanti e studenti. L'uso della lavagna interattiva, del tablet e la conduzione/fruizione della lezione via web contribuiscono infatti a rinnovare i criteri di organizzazione della lezione, supportando un apprendimento che non si svolga solo nello spazio fisico dell’aula, sempre più inadeguato, ma avvenga in ambienti “virtuali”, in spazi che vanno oltre la scuola che investono gli “ambienti quotidiani” di vita dello studente.

 

Attività e contenuti correlati al PNSD che si conta di introdurre nel curricolo degli studi

 

Strutturazione di attività mirate ad incentivare un uso consapevole delle risorse di rete partendo dalla produzione di  prodotti destinati alla rete stessa in modo da conoscerne potenzialità , limiti ed eventuali  problemi: gestione di immagini e video ; creazione di blog , website e pagine wiki .

 

  •  Bandi cui la scuola abbia partecipato per finanziare specifiche attività (ed eventuale loro esito)
  • Bando “Scuole Pistoiesi al passo con i tempi” Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia (luglio 2015). Esito positivo. In fase di acquisto.
  • PON FESR Candidatura n. 26731 – 9035 del13/07/2015 "Per la Scuola – Competenze e ambienti per l'apprendimento" 10.8.1.A1 - Realizzazione rete LAN/WLAN. Scadenza 10 Ottobre 2015. Esito positivo – In attesa di autorizzazione all'acquisto
  • PON FESR Candidatura N. 14477 2 - 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI. Scad. 30 Novembre 2015. In attesa di esito