Docenti coordinatori di plesso

 

 

Al fine di garantire la piena attuazione delle diverse attività didattiche previste dal PTOF, in ogni plesso è istituita la figura del coordinatore, il cui  incarico è di tipo “fiduciario” da parte del Dirigente Scolastico.

 

Nel nostro Istituto tale incarico è stato assegnato per l’a.s. 2015/2016 in continuità con gli anni scolastici precedenti ai seguenti docenti:

 

 

Scuola dell’infanzia “Don Milani”                  Sonia Baielli

 

Scuola dell’infanzia “San Niccolò”                 Luciana Falegnami

 

Scuola dell’infanzia “San Piero”                     Elvira Cioli

 

Scuola dell’inf. e primaria “San Michele”       Kety Tondini

 

Scuola primaria “Catena”                              Tiziana Guarducci

 

Scuola primaria “Don Milani”                        Laura Andreotti

 

Scuola Primaria “G. Rodari”                          Martina Lunardi

 

Scuola secondaria di I grado ”B.Sestini”         Pietro Carnevali

 

 

 

Tra le mansioni che devono essere svolte dai referenti di plesso a garanzia di un regolare “funzionamento” del plesso scolastico per il quale hanno delega per la gestione e organizzazione, preventivamente concordate con il DS, si individuano le seguenti:

 

  • organizzare la sostituzione dei docenti temporaneamente assenti o la vigilanza nelle classi “scoperte”
  • provvedere alla messa a punto dell’orario scolastico di plesso (accoglienza docenti supplenti, orario ricevimento docenti, ore eccedenti, recuperi, ecc.)
  • ritirare la posta e i materiali negli uffici amministrativi e provvedere alla consegna nel plesso
  • garantire la diffusione di circolari – comunicazioni – informazioni al personale in servizio nel plesso e controllare le firme di presa visione, organizzando un sistema di comunicazione interna rapida e funzionale
  • raccogliere e vagliare adesioni a iniziative generali, in collaborazione con i docenti e/o i Coordinatori di Classe
  • raccogliere le esigenze relative a materiali, sussidi, attrezzature necessarie al plesso
  • redigere a maggio/giugno, un elenco di interventi necessari nel plesso, per agevolare l’avvio del successivo anno scolastico
  • sovrintendere al corretto uso del fotocopiatore, del telefono e degli altri sussidi facendosi portavoce delle necessità espresse dal personale scolastico
  • calendarizzare le attività extracurriculari e i corsi di recupero
  • segnalare eventuali situazioni di rischi, con tempestività
  • riferire sistematicamente al Dirigente scolastico circa l’andamento ed i problemi del plesso
  • controllare le scadenze per la presentazione di relazioni, domande, etc.

 

Oltre che nell’ambito organizzativo, al referente di plesso spetta un ruolo importante anche nell’ambito relazionale per quanto riguarda i rapporti con i colleghi, con gli studenti e con le loro famiglie.

 

Con i colleghi e con il personale in servizio ha il compito di:

 · essere punto di riferimento organizzativo

 · riferire comunicazioni, informazioni e/o chiarimenti avuti dal Dirigente o da altri referenti

 

Con gli alunni la sua figura deve:

 · rappresentare il Dirigente scolastico in veste di responsabile di norme e regole ufficiali di funzionamento della scuola

 · raccogliere, vagliare adesioni ad iniziative generali

 

Con le famiglie ha il compito di:

 · disporre che i genitori accedano ai locali scolastici nelle modalità e nei tempi previsti dai regolamenti interni all’Istituto e dall’organizzazione dei docenti in caso di convocazioni

 · essere punto di riferimento per i rappresentanti di classe / sezione

 

Con persone esterne alla scuola ha il compito di:

 · accogliere ed accompagnare personale, delle scuole del territorio, dell’ASL, del Comune, in visita nel plesso

 · avvisare la Segreteria circa il cambio di orario di entrata / uscita degli alunni, in occasione di scioperi/assemblee sindacali, previo accordo con il Dirigente

 · controllare che le persone esterne abbiano un regolare permesso della Direzione per poter accedere ai locali scolastici

 · essere punto di riferimento nel plesso per iniziative didattico-educative promosse dagli Enti locali.