Il protocollo di accoglienza

per gli alunni di nazionalità straniera

Il protocollo d’accoglienza deliberato dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto, il 7 Gennaio 2008, è un documento che contiene criteri, principi, indicazioni riguardanti l’iscrizione e l’inserimento degli alunni di nazionalità straniera(in riferimento alle indicazioni normative dell’art. 45 del DPR 31/8/99 n° 394).

 

Il nostro protocollo d’accoglienza si propone di:

• Definire pratiche condivise all’interno delle scuole in tema d’accoglienza di alunni stranieri;

• Facilitare l’ingresso di bambini e ragazzi di altra nazionalità nel sistema scolastico e sociale;

• Sostenere gli alunni neo-arrivati nella fase di adattamento al nuovo contesto;

• Favorire un clima d’accoglienza e di attenzione alle relazioni che prevenga e rimuova eventuali ostacoli alla piena integrazione;

• Costruire un contesto favorevole all’incontro con le altre culture e con le “storie” di ogni bambino;

• Promuovere la comunicazione e la collaborazione fra scuole e fra scuola e territorio sui temi dell’accoglienza e dell’educazione interculturale;

 

Per sostenere questi compiti la nostra scuola propone l’istituzione di una commissione “Accoglienza”.

 

Procedure d’azione:

 

• Iscrizione: la segreteria didattica è incaricata del ricevimento delle iscrizioni degli alunni stranieri, fornisce ai genitori materiale in più lingue per una prima informazione sul sistema scolastico italiano attraverso modulistica bilingue, estratto del POF e calendario scolastico. La segreteria richiede informazioni sul percorso scolastico e informazioni personali.

 

• La commissione si riunisce nei casi d’inserimento di alunni neoarrivati, progetta azioni comuni, per operare un raccordo tra le diverse realtà. Si occupa di individuare materiali adatti all’apprendimento dell’italiano come L2 e di fornire ai consigli di classe un’apposita bibliografia.

 

• L’insegnamento della lingua italiana come L2 mira a sviluppare le abilità comunicative per l’acquisizione degli strumenti linguistici utili ad affrontare situazioni quotidiane e a relazionarsi con gli italiani. Al tempo stesso è attenta a promuovere e valorizzare le lingue materne dei bambini stranieri facendo conoscere agli studenti italiani e stranieri la ricchezza insita nelle diverse culture.

 

• Sportello di accoglienza: Stabilisce relazioni positive con i genitori immigrati ascoltando e tenendo conto dei suggerimenti e dei problemi da essi percepiti nella scolarizzazione dei propri figli inoltre instaura relazioni costruttive con le istituzioni scolastiche per un lavoro in sinergia che consideri i bisogni formativi dell’intera popolazione immigrata del Comune di Agliana. Incoraggia i genitori immigrati ad essere soggetti partecipi e coinvolti nella vita della comunità scolastica.

 

Attività

 

La Scuola è attivata con le seguenti azioni:

 

• Monitoraggio della presenza e della situazione scolastica degli alunni immigrati.

 

• Definizione di strategie per l’accoglienza e l’inserimento nelle classi.

 

• Insegnamento dell’italiano come L2: oltre alle attività svolte in classe anche con percorsi individualizzati, (verranno attivati laboratori interculturali gestiti da insegnanti dell’Istituto in orario aggiuntivo).

 

• Insegnamento dell’italiano e consolidamento della lingua d’origine con mediatori culturali e/o facilitatori linguistici.

 

• Istituzione di uno sportello informativo orientato ad agevolare e a favorire l’inserimento e l’accoglienza.

 

Verifica

La verifica verrà attuata mediante:

• Monitoraggio della funzionalità degli interventi effettuati.

• Rilevazione dei progressi dei processi educativi degli alunni.

• Incontri periodici con gli insegnanti che gestiscono i laboratori, i mediatori culturali e/o facilitatori linguistici.