Formazione

La formazione continua dei docenti assume un ruolo primario nella qualità del servizio scolastico. Per realizzare il piano dell'offerta formativa è indispensabile che gli insegnanti sviluppino la loro professionalità nella direzione che i bisogni e le esigenze degli alunni e delle famiglie richiedono.

 

Pertanto, anche in considerazione dei processi di riforma ed innovazione della scuola, tale sviluppo deve essere inteso come un processo sistematico e progressivo di consolidamento ed aggiornamento delle competenze, volto al miglioramento dell’istituzione scolastica nel suo complesso e, conseguentemente, dei risultati degli studenti.

 

Inoltre la partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento costituisce un diritto per il personale scolastico in quanto attività ritenuta funzionale alla piena realizzazione e allo sviluppo della professionalità di ciascun docente (CCNL 2006-2009 Art.63).

 

L’attività di formazione e aggiornamento nell’istituto si realizza:

 

• in modo individuale e continuo sui contenuti disciplinari e sulle connessioni interdisciplinari, nello studio-ricerca per preparare l’attività didattica e nell’innovazione metodologica;

 

• in modo periodico e collettivo mediante la partecipazione a corsi organizzati direttamente dall’ Istituto, dall’Amministrazione centrale e da altre istituzioni scolastiche, da Enti e Agenzie accreditate, da Associazioni professionali e culturali qualificate.

 

 

Tra le attività di formazione che coinvolgono i docenti del nostro Istituto ce ne sono alcune ricorrenti e consolidate ormai da anni che in alcuni casi oltre a interessare i docenti, e di conseguenza i loro studenti e l’Istituto tutto, sono rivolte anche al territorio.

 

Le attività di formazione definite nel PTOF saranno successivamente declinate con l’indicazione

 

- delle priorità di formazione che la scuola intende adottare per tutti i docenti che tutti sono impegnati a seguire

- se tali tematiche saranno svolte “a scuola”, cioè con corsi organizzati dalla stessa

- della misura minima di formazione (in termini di ore) che ciascun docente deve certificare a fine anno

- della eventuale indicazione della misura triennale complessiva (per consentire oscillazioni annuali)

  

Già nel prospetto di attività formative presentato nella seguente tabella, si evidenziano attività che possono esser scelte individualmente dai docenti, in relazione ai bisogni formativi dichiarati.

 

Esse sono strettamente attinenti a quanto emerso dal RAV ed elaborato nel Piano di Miglioramento e tiene conto anche di quanto previsto dal piano triennale per la formazione del personale c. 124 L.107/2015.